Martedì 17 ottobre 2017

 

Dopo Kandinsky, Marc e il Blaue-Reiter, la Fondazione Beyeler non poteva non presentare un’ampia rassegna sulla figura e l’opera del loro collega ed amico Paul Klee (Berna 1879-Muralto 1940). Attraverso un centinaio di opere che percorrono tutte le fasi della sua lunga creazione a partire dal 1913, l’esposizione indaga soprattutto il rapporto che Klee ha avuto nei confronti del “moderno” ed in particolare dell’astrazione spogliandosi progressivamente della figurazione. Nella sua pittura si fondono armoniosamente reminiscenze poetiche e musicali, andamenti ritmici e grafici,  strutture architettoniche fantastiche e memorie di natura.

Come di consueto, essendo vietate visite guidate da parte di esterni, ci sarà un’ampia introduzione durante la trasferta cui seguirà poi la visita individuale.

CHF 105.00 soci

CHF 125.00 non soci

 

La quota comprende: viaggio in torpedone, ingresso, accompagnamento prof. Guarda, mance e tasse.

 

Informazioni e iscrizione online

viaggi@atte.ch