TI telefono” – il Numero Verde gratuito dell’ATTE per fare conversazione

 0800 00 29 00

Una voce amica per un contatto umano «Distante ma vicino». È questo lo spirito di “TI telefono”, il Numero Verde attivato dall’ATTE per portare nelle case di tutti gli anziani ticinesi – che si sentono soli e senza occasioni di confronto – la possibilità di scambiare quattro chiacchiere. Con questa iniziativa l’ATTE non vuole sostituirsi ai professionisti già attivi sul territorio; intende piuttosto tenere aperto un altro canale di contatto per far fronte al senso di solitudine e isolamento causato dall’emergenza Coronavirus. Il numero 0800 00 29 00 è attivo durante i giorni feriali negli orari: 10.00-12.00 e 14.00-18.00.

Siete anziani e vi sentite soli? Vi mancano le occasioni d’incontro e di scambio d’abitudine promosse dall’ATTE? Avvertite il bisogno di scambiare qualche parola con una voce amica? L’ATTE c’è! Per tutti gli anziani del Cantone Ticino, che siano affiliati all’Associazione oppure no, l’ATTE ha aperto un Numero Verde gratuito per offrire uno spazio d’incontro virtuale, un’occasione per condividere momenti di conversazione e per eventualmente raccogliere richieste di aiuto. L’ATTE non ha la pretesa di sostituirsi ai professionisti che già sono disponibili per dare risposte puntuali, per esempio su questioni sanitarie (hotline 0800 144 144) o su determinati servizi di sostegno offerti nel Cantone (Pro Senectute 091 912 17 75; “Telefono amico” 143). Con il suo personale, da molti anni attento alle problematiche della terza età e abituato a mantenere contatti telefonici coi propri utenti, mira semplicemente a tenere aperto un canale di contatto, affinché tutti coloro che ne avvertono il bisogno possano trovare la possibilità di fare quattro chiacchiere con una persona amica. Nel limite del possibile, si cerca di aiutare a trovare risposta a eventuali richieste d’informazione o a domande specifiche, indirizzando se necessario gli interessati verso i servizi preposti.

 

Iscrivetevi alla newsletter per restare aggiornati sulle proposte dell’ATTE
Iscrizione alla newsletter ATTE